€32,00

“Mentre la popolazione umana del pianeta continua nella sua crescita esponenziale, lo strato superficiale fertile in cui fa crescere il cibo che la nutre continua a deperire e ridursi.
Può darsi che tra le questioni ambientali questa sia la meno stimolante, ma per il futuro della civiltà umana è la più importante”.

Availability: 20 In Stock
Sku: LIBFUOCO
ISBN/EAN: 9788855231893

Superata la soglia degli ottanta, Wendell Berry lavora ancora la terra della sua fattoria nel Kentucky servendosi di cavalli e non lo fa per cedere al fascino della nostalgia, ma perché i cavalli garantiscono un risultato migliore dei trattori e avere a che fare con loro dà maggiori soddisfazioni.
Si è valutato che almeno la metà della parte superficiale fertile dei terreni agricoli sia stata spazzata via da quella guerra contro la natura che chiamiamo agricoltura  industriale. Se proseguiremo con i ritmi attuali nella nostra opera di erosione, avvelenamento, accumulo di scarichi tossici, fra cinquanta o sessant’anni resteremo senza suolo fertile... Proprio per questo Berry non si arrende e continua a schierarsi in difesa delle terre e delle comunità che le abitano. E in questi scritti lo fa in maniera ancora più calda e accorata. I testi qui raccolti sono, infatti, il risultato di una vita trascorsa con le mani immerse nella terra, prestando l’orecchio alla musica dei ruscelli, pagine appassionate che elogiano i paesaggi locali, celebrano il patrimonio culturale e i lati più taciuti della storia americana. Con grazia e convinzione, Wendell Berry ci mostra che non possiamo permetterci di soccombere alla follia che guida la nostra economia globale e condivide con noi una visione di consolazione e speranza. È facile avere l’impressione di essere bloccati in una lotta impari con il sistema capitalistico, ma possiamo e dobbiamo iniziare a trattare la nostra terra, i nostri vicini e noi stessi con rispetto e cura. Berry ci esorta ad abbandonare l’arroganza e a rimanere in soggezione, proprio come gli è capitato di sentirsi camminando in un bosco, abbracciando il mistero che ha portato l’insieme di quegli alberi a essere una creatura la cui vita eccede la nostra in una misura per noi inimmaginabile. I saggi contenuti in questa edizione rappresentano, insomma, quanto c’è di meglio nel pensiero e negli scritti di un uomo rimarchevole − coltivatore, poeta, romanziere e filosofo − che merita di essere conosciuto, anche fuori dall’America, più di quanto non lo sia oggi.

“Se questi saggi fossero inseriti fra le letture obbligatorie, la nostra società sarebbe sicuramente migliore.” (Entertainment) 

“Il più grande filosofo americano della sostenibilità.” (Chicago Tribune)

Wendell Berry (1934) è uno scrittore, poeta e ambientalista statunitense. Fra il 1957 ed il 1965 ha insegnato Letteratura e Scrittura creativa in molte sedi universitarie del Kentucky, di New York e della California. Nel 1965 è ritornato nel Kentucky per stabilirsi accanto alla fattoria in cui è nato e dove la sua famiglia ha sempre vissuto.
Il “New York Times” lo ha definito “il profeta dell’America rurale”.

More on Aboca Edizioni web site


Anno di pubblicazione: 2022
Formato cm 15 x 22,5
Pag. 512
Lingua: italiano

Just added to your wishlist:
My Wishlist
You've just added this product to the cart:
Go to cart page